Washington D.C., 22 ottobre 2020. ? I governi di Brasile, Egitto, Ungheria, Indonesia, Uganda e Stati Uniti hanno guidato la firma virtuale della "Dichiarazione del consenso di Ginevra" giovedì 22 ottobre, alla quale hanno aderito più di 30 paesi che rappresentano ogni regione del mondo con una popolazione di più di un miliardo e mezzo di persone nel mondo.

Questa storica dichiarazione prende il nome dal fatto che è stata fatta nel contesto dell'Assemblea Mondiale della Salute del 2020 che doveva tenersi a Ginevra, Svizzera, ma che, a causa della situazione pandemica globale causata dal COVID-19, non ha avuto luogo.

Il documento stabilisce una svolta nel recente panorama internazionale per quanto riguarda l'interpretazione che è stata data alla promozione della salute della donna e della famiglia; la Dichiarazione recupera diritti umani universalmente riconosciuti che sono stati denaturalizzati in tempi recenti e allo stesso tempo cristallizza principi essenziali a favore delle donne, della famiglia e della sovranità nazionaleLa comunità internazionale, che deve essere al centro di tutte le politiche e programmi internazionali.

Nonostante la ripetuta articolazione di questi principi da parte degli stati membri dell'ONU, la politica dell'ONU negli ultimi decenni ha marginalizzato le madri, relegato la famiglia e minato la sovranità nazionale sia a livello normativo che programmatico.

Il Consenso di Ginevra può essere uno strumento adatto per una trasformazione della politica multilaterale, essendo utilizzato come catalizzatore per la consolidamento della famiglia come pilastro primordiale dell'umanità.

La nostra piattaforma globale Women of the World si considera particolarmente sfidato nel quinto punto della Dichiarazione in quanto contiene i principi fondamentali che hanno dato origine alla nostra fondazione quasi 7 anni fa:

Noi riaffermiamo che "la famiglia è l'elemento naturale e fondamentale della società e ha diritto alla protezione della società e dello Stato?[1]che "la maternità e l'infanzia hanno diritto a cure e assistenza speciali".[2]e che "le donne hanno un ruolo decisivo nella famiglia".[3]oltre a riaffermare il contributo delle donne al "benessere della famiglia e allo sviluppo della società".[4].

Principi che stanno alla base del binomio femminilità e mascolinità, poiché il padre e la madre hanno ciascuno la propria identità e il proprio ruolo essenziale, ma diverso e complementare, nella famiglia. Elementi di base come difesa e promozione della maternità, che deve essere riconosciuta come una dignità e un valore incalcolabile.assicurando il loro sostegno sociale e politico. Valori come Riconoscimento del ruolo della donna nella famiglia e nella società..

La missione di Women of the World è riconfermato in questa Dichiarazione e la nostra piattaforma conferma i principi che sono alla base del suo lavoro in tutto il mondo.

Estendiamo le nostre congratulazioni e i nostri sentiti ringraziamenti alle sei nazioni che hanno guidato l'approvazione di questa significativa Dichiarazione e a quelle che vi hanno aderito.