Sono passati solo quattro anni da quando abbiamo lanciato l'iniziativa Piattaforma Women of the World. Ci era chiaro che era necessario recuperare l'identità femminile e ridare alle donne la loro vera essenza. Il femminismo radicale, riconvertito in ideologia di genere, aveva fatto delle donne il suo obiettivo principale per mettere fine alla famiglia.

Oggi vediamo che coloro che hanno condotto quella rivoluzione contro le donne, vedono i loro obiettivi raggiunti e hanno iniziato una nuova battaglia, questa volta contro gli uomini.. Si tratta anche di eliminare l'identità maschile e affrontare i sessi in una lotta di potere che metterà definitivamente fine alla famiglia che sostiene la società e produce uomini e donne forti, con una scala di valori che li trascende.

Oggi, la mascolinità è associata alla violenza e la cavalleria al machismo. E vediamo in troppe occasioni come le opinioni degli uomini siano rifiutate o ignorate semplicemente perché sono uomini.

Cari uomini, voi siete l'altro lato della bilancia, il nostro contrappeso, dove troviamo la reciprocità. Siete i nostri compagni, il nostro complemento perfetto?

Ed io, da qui, rivendico e celebro l'identità maschile. E chiedo agli uomini di continuare ad essere se stessi, maschili, virili e gentili. Conservare e sviluppare i tratti che sono scritti nella loro natura: l'istinto di protezione, la competitività, la capacità di analisi, di separare e isolare, di farsi guidare dalla ragione senza mescolare l'emozione?

Cari uomini: voi siete l'altro lato della bilancia, il nostro contrappeso, dove troviamo la reciprocità. Siete i nostri compagni, il nostro complemento perfetto. Sei il nostro sostegno nei momenti difficili, la ragione della nostra più grande rabbia e della nostra più grande gioia. Voi siete quelli che a volte si scontrano di più con noi e a volte sembra che ci sia un abisso che ci separa. Voi siete quelli che sanno darci l'altro punto di vista, quelli che mostrano sempre l'altro lato della medaglia affinché la visione sia completa. Voi siete quelli che si divertono a coccolarci e a metterci su un piedistallo senza ombra di invidia perché ne sapete ben poco.

Non smettere di essere quello che sei. Abbiamo bisogno di te mascolino, virile, gentiluomo. Ti amiamo così e ci piaci così?

Sei a volte grossolano o con una sensibilità vacanziera permanente. Siete quelli che ci prestano le vostre giacche quando improvvisamente fa freddo, ci aprono la porta della macchina e ci fanno entrare con naturalezza. Siete voi che non vedete i 4 chili che abbiamo da perdere. Siete voi che fareste tutto al nostro posto per farci riposare, se sapeste come fare le trecce o dove teniamo i calzini. E voi siete, e questo è fondamentale, quelli che comprano i dolcetti quando andate a fare la spesa. (Grazie!).

Siete uomini, diversi da noi, complementari e uniti nella reciprocità sia in casa che sul lavoro, nella politica, nella cultura... Siete la metà del mondo, l'altra metà che completa il cerchio. Voi siete la metà del mondo, l'altra metà che completa il cerchio.

Non smettete di essere quello che siete. Abbiamo bisogno che tu sia mascolino, maschio, gentiluomo. Ti amiamo così e ci piaci così.

Versione originale: https://www.actuall.com/criterio/familia/reivindico-la-masculinidad/