La settimana scorsa, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, il nonsenso del femminismo radicale è diventato evidente in tutto il mondo. Un femminismo di confronto tra uomini e donne e di esclusione di coloro che non sono d'accordo con le loro idee.

 

Nella piattaforma Women of the World rispondiamo al femminista radicale. Prima di tutto, ci rifiutiamo di vedere gli uomini come nostri nemici. Gli uomini sono i nostri compagni, i nostri alleati, il nostro complemento. Siamo meravigliosamente diversi e complementari. Abbiamo bisogno l'uno dell'altro e amiamo questo bisogno. Solo pochi mesi fa abbiamo lanciato una campagna su queste idee di base e chiave: 1+1 uguale, diverso, complementare. Vi invitiamo a guardare di nuovo il nostro video qui.

 

Ma rispondiamo anche con una domanda alle femministe: perché continuate a ignorare le madri e la discriminazione della maternità nel mercato del lavoro? Il più grande problema che le donne devono affrontare oggi nei paesi occidentali è la discriminazione della maternità. Le donne sono discriminate perché sono madri, non perché sono donne. Ma questo non viene mai fuori in nessun manifesto femminista. La più grande sfida sociale è raggiungere l'equità sul posto di lavoro per le donne che sono o intendono essere madri. Insieme al riconoscimento sociale e politico della piena dedizione alla famiglia e alle persone a carico. Ma, ancora una volta, non sentirete mai il movimento femminista rivendicare questa più grande richiesta sociale e reale necessità delle donne nelle società occidentali. Il nostro Dichiarazione mondiale delle madri porta su questo, puoi unirti ad esso qui  e guarda il video qui  

 

La piattaforma Women of the World assume come suo impegno e la sua ragion d'essere la complementarietà e la difesa della maternità nella società e nel mercato del lavoro. Ci impegniamo a rispondere alle vere richieste e necessità delle donne, non importa se queste sono politicamente scorrette o se possono portare una reazione del femminismo radicale contro di noi. Vogliamo essere la voce delle donne che parlano in termini di donne. E questi termini includono la maternità così come l'unità e la complementarità con gli uomini. Perché queste sono le radici dell'identità femminile.