Condividi!

La pornografia, questa macabra industria, denigra le donne al suo più alto livello.

La pornografia è un'industria che mina gravemente la dignità di coloro che vi si dedicano, poiché ognuno diventa un oggetto di piacere rudimentale e di profitto illecito per l'altro.

La pornografia non solo può normalizzare l'abuso delle vittime, ma può anche normalizzare l'abuso sessuale nella mente dei consumatori di pornografia. Quando i consumatori sviluppano un modello di reificazione e disumanizzazionevedere gli altri come oggetti da usarePuò anche diventare più facile commettere violenza contro di loro.

Non è una questione di consenso, perché nell'industria del porno non c'è praticamente nessun modo di garantire che qualsiasi contenuto pornografico sia effettivamente consensuale, etico o anche legale. Difendere la pornografia non è una questione di gusto o di libertàè difendere un'industria che fa soldi con la sofferenza e l'umiliazione.

Finché ci sarà una domanda di pornografia, specialmente di pornografia estrema, abusiva o degradante, l'industria della pornografia continuerà a sfruttare le persone vulnerabili per soddisfare questa domanda.

Le autorità civili hanno l'enorme responsabilità di prevenire la produzione e la distribuzione di materiale pornografico Ecco perché chiediamo un forte controllo e leggi per regolare e prevenire questa pratica.

 


Condividi!